+39 06 98382722 info@trekkinglife.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login
+39 06 98382722 info@trekkinglife.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
First Name*
Last Name*
Birth Date*
Email*
Phone*
Country*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.
Please agree to all the terms and conditions before proceeding to the next step

Already a member?

Login

Toscana: cosa vedere viaggiando a piedi

Trekkinglife > Italia > Toscana: cosa vedere viaggiando a piedi

Perché visitare la Toscana

La regione Toscana sa sorprendere continuamente, grazie ad una diversità di ambienti e ad una ricchezza naturalistica, culturale ed artistica in grado di soddisfare le esigenze di ogni viaggiatore. Mare cristallino, spiagge incontaminate, terme, riserve naturali, borghi antichi e panorami mozzafiato ne fanno una terra ricca di biodiversità e fascino a cui è difficile resistere. Se ti stai chiedendo cosa vedere in Toscana e quali siano il luoghi migliori da visitare, non hai che da seguire il tuo istinto e scegliere in base alle tue esigenze e ai tuoi gusti. Perché non c’è niente che questo splendido territorio non possa offrire. Rinomata per le sue città d’arte (prima fra tutte Firenze), dove ogni angolo è uno scrigno fra storia e opere d’arte, la Toscana accoglie visitatori da tutto il mondo e diretti ad ogni tipo di turismo, che sia enogastronomico, culturale, balneare o naturalistico.

Le città d’arte della Toscana restano indimenticabili per chi le ha visitate, ma questo territorio offre anche molto di più. Se stai pensando ad una gita o ad un week end in Toscana, e sei in cerca di aria pulita, relax e splendidi scorci su panorami mozzafiato, in questa regione troverai foreste rigogliose, corsi d’acqua cristallina, parchi e riserve dove vivono indisturbati animali selvatici e piante rare e preziose. Un vero e propri patrimonio di biodiversità pronto ad accogliere chiunque voglia avvicinarsi alla natura con rispetto e un senso di avventura. Questo splendido territorio può rappresentare un vero paradiso per birdwatchers, appassionati di fotografia che sognano lo scatto perfetto, viaggiatori con spirito di avventura e famiglie con bambini in cerca di passeggiate tranquille e di relax. Perché in Toscana la natura regna sovrana e i sentieri che si snodano attraverso il suo territorio offrono momenti indimenticabili per ogni livello di difficoltà, dal più semplice a quello adatto ad escursionisti esperti. La sua campagna riempie lo sguardo con distese di vigne, fattorie e agriturismi: gli squisiti prodotti tipici lasciano scoprire i sapori locali e le numerose aziende vitivinicole offrono assaggi e degustazioni. Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta per chiunque abbia voglia di trascorrere una vacanza tuffandosi in un ambiente incontaminato e conoscendo allo stesso tempo profumi e sapori della terra. Mare, colline, sentieri sulle Alpi Apuane: scenari indimenticabili si offrono al visitatore in una vasta gamma di opportunità, attraverso una ricchezza di percorsi in sicurezza adatti ad adulti e bambini.

10 sentieri escursionistici che abbiamo scelto per te

La Toscana offre un’infinità di scenari diversi dove poter praticare escursionismo di una giornata o vivere un week end nella natura, per camminare godendo appieno dei suoi paesaggi verdi e dei suoi parchi. Se sei alla ricerca di sentieri facili e non vedi l’ora di incamminarti attraverso bellezze paesaggistiche e aria pulita, dai un’occhiata ai 10 sentieri che abbiamo scelto per te. Si tratta di itinerari di bassa difficoltà, che possono regalare grandi emozioni a chi è in cerca di un contatto immersivo con la natura e ama scoprire gli aspetti più curiosi e incontaminati del territorio toscano.

Il Monte Amiata: anello della Cascata

Il Monte Amiata è circondato dagli splendidi paesaggi toscani e offre una vista di boschi incontaminati, faggete e acque termali. La salita alla vetta è un’esperienza che merita davvero la pena di essere vissuta e offre una splendida vista sull’Italia Centrale. La rete di sentieri è facilmente percorribile e nasce da antichi tracciati di cercatori di funghi e boscaioli. L’anello della Cascata è un sentiero di facile percorrenza, adatto anche ad escursionisti alle prime armi, con una lunghezza complessiva di circa 4 chilometri e un dislivello di 80 metri.

I sentieri di Monterufoli

La Riserva di Monterufoli è un paradiso di natura incontaminata e biodiversità nel cuore della Val di Cecina. È un’area selvaggia e ricca di animali selvatici, che si trova nel territorio di Pomarance. Camminare tra i boschi incantati dei suoi sentieri è come un tuffo in un’altra dimensione, dove solo il canto degli uccelli e il frusciare del vento accompagnano i passi del visitatore, attutiti da un terreno lontanissimo dal traffico e dal rumore della città. Nota per le sue miniere di lignite, questa foresta è un museo a cielo aperto dove possiamo ancora ritrovare le tracce dell’antica attività mineraria e dei vecchi manufatti in ferro della ferrovia. Esiste un sentiero molto semplice, ma davvero interessante, che attraverso boschi e torrenti permette anche ai non esperti di trascorrere una giornata godendo appieno del paesaggio naturale della Val di Cecina e di un tratto della sua storia. Il percorso è lungo 9 chilometri ed ha un leggero dislivello che non richiede esperienza ma soltanto allenamento alla camminata.

Sentiero panoramico di Vinci

Il territorio di Vinci, ad una cinquantina di chilometri da Firenze, è una distesa a perdita d’occhio di oliveti e vigne, in un suggestivo paesaggio di campagna che rapisce lo sguardo di chi lo attraversa. Esiste in questo bellissimo territorio una rete di sentieri a piedi e ciclabili lunga circa 46 chilometri, affiancata da antichi percorsi rurali circondati da verdi paesaggi. Il sentiero panoramico, che tocca oltre a Vinci i comuni di Capraia, Empoli, Limite, Cerreto Guidi, Fucecchio e Montelupo Fiorentino, offre uno spettacolare scenario di boschi, vigne ed oliveti.

Il Bosco delle Fate a La Verna

Il Bosco delle Fate sorge nei pressi del Santuario Francescano di La Verna, luogo di pace e dalla straordinaria bellezza naturale. Ogni angolo di questa foresta incantata della Toscana, parte del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, regala emozioni uniche e permette di ripercorrere i passi di San Francesco. È possibile attraversare il bosco lungo sentieri di semplice percorrenza, immersi in un silenzio quasi sacro, che permettono di circondarsi di una natura incontaminata dove sembra che il tempo si sia fermato.

Anello del Rinascimento

L’Anello del Rinascimento è un percorso, molto ben segnalato, che unisce i maggiori comuni intorno a Firenze, e permette a chi desidera camminare in piena natura, senza allontanarsi troppo dalle comodità della città, di attraversare un bellissimo territorio tra colline e borghi, praticando un escursionismo di facile percorrenza ma di straordinaria bellezza paesaggistica. Il percorso tocca strade sterrate e lontane dal traffico ed è adatto anche a chi si avvicina all’escursionismo per la prima volta. Le tappe possono essere programmate, scegliendo così la lunghezza e l’intensità dell’itinerario.

Cascata dell’Acqua Pendente

Un’escursione nella splendida cornice delle Alpi Apuane, nei boschi di Pruno. Un territorio ricco di storie e leggende, in un panorama di cime maestose. La vista della Cascata dell’Acqua Pendente ha un sapore quasi magico mentre appare all’improvviso dal folto del bosco, facendo trattenere il respiro per tanta bellezza. Tra boschi e antichi alpeggi, il percorso si snoderà in una natura potente e suggestiva. Il livello di difficoltà è di tipo escursionistico, e richiede allenamento alla camminata e una minima esperienza di trekking, compensata dalla vista scenografica della cascata , del Monte Forato e del Procinto.

Sentiero dei Pittori: Mugello

Il Sentiero dei Pittori è un facile sentiero escursionistico che collega il centro di Vicchio alla Casa di Giotto, affacciandosi sui paesaggi della campagna del Mugello. È un itinerario della lunghezza di circa 16 chilometri che non presenta difficoltà, e con dislivello minimo. È adatto a tutti gli escursionisti, anche senza esperienza, che vogliono trascorrere una giornata tra ricchezze naturali e un paesaggio di grande valore storico culturale. L’anello percorre strade sterrate molto ben segnalate e brevi tratti asfaltati, mai trafficati. Una bella opportunità per vivere la campagna della Toscana a piedi, godendo di paesaggi collinari.

Tra i borghi della Val di Cornia: Suvereto e Sassetta

Il meraviglioso paesaggio della Val di Cornia

La Val di Cornia regala scenari indimenticabili, tra espressioni naturali di notevole valore, archeologia e antichi borghi. Non possiamo non consigliare la visita a due tra i borghi più affascinanti di questo straordinario territorio: Suvereto e Sassetta. Qui potrete godere di giornate di cammino in un contesto naturale di rara bellezza, ma senza difficoltà. Suvereto è uno splendido borgo medievale ricco di storia e antica architettura, che nasce tra castagneti e folti boschi di sugheri e macchia mediterranea. Il paesaggio circostante rapisce lo sguardo, mentre la visita al borgo riporta ad un antico passato le cui tracce sono ancora ben visibili. Il borgo di Sassetta, nell’entroterra della Costa degli Etruschi, è famoso per le sue benefiche acque termali e per il suo marmo rosso. Bellissimo borgo medievale, è anche un ottimo punto di partenza per visitare il Golfo di Baratti e Populonia, per una vacanza all’insegna di archeologia e mare cristallino.

Sorgenti di Firenze (SO.F.T)

L’area del Mugello, a poca distanza da Firenze, comprende territori ancora selvaggi e dalla bellezza incontrastata. Proprio in questo territorio troviamo 500 chilometri di sentieri che formano un anello e che sono denominati Sorgenti di Firenze (SO.F.T). Questo anello escursionistico si snoda attraverso la dolcezza delle colline toscane e l’aspetto più aspro dell’Alto Appennino, regalando scorci indimenticabili lungo il cammino. Comprende sentieri semplici adatti anche ai meno esperti e a chi vuole godere di una giornata nella natura più pura, senza grosse difficoltà escursionistiche.

I sentieri del fiume Elsa

Il fiume Elsa nasce nel comune di Sovicille, ad ovest di Siena, e regala emozioni uniche con il colore turchese delle sue acque cristalline. I suoi sentieri portano in un mondo magico di rocce e vegetazione. Il Sentierelsa conduce in una terra di colori inaspettati e di una natura rigogliosa e fiabesca, snodandosi lungo le acque trasparenti dell’Elsa Ricca. Lungo il percorso cascate, boschi e gore trasportano in una dimensione da fiaba. È un sentiero naturalistico affascinante, tra animali selvatici e colori inaspettati, di facile percorrenza e adatto anche a escursionisti inesperti e a famiglie con bambini. Il percorso richiede una percorrenza di circa due ore, allungabile a piacere per godere appieno di una natura così rara e intatta.

Conclusioni

La Toscana è una regione che sa regalare sorprese inaspettate. Ricca di borghi medievali, a poca distanza dai centri maggiori offre all’escursionista un’infinità di sentieri che attraversano una natura incontaminata. Se non vedi l’ora di camminare lontano dal traffico e dallo stress dei centri urbani, in Toscana puoi trovare la tua meta ideale.

Leave a Reply